apri »

Rum metodo Solera

Tecnica di invecchiamento applicata al rum

Il metodo Solera è una modalità di invecchiamento che nasce in Spagna e utilizzato da secoli per l’invecchiamento dei vini liquorosi, in particolar modo lo Sherry, e dei Brandy, in Italia invece viene utilizzato per l’invecchiamento degli aceti balsamici, del Marsala e da qualche anno anche qualche produttore di Grappa sta provando ad utilizzarlo (ad esempio la distilleria Segnana). Anche il Whisky sembra essere stato attratto da questa tecnica di invecchiamento, tanto che la distilleria Glenfiddich ha messo in commercio il primo Whisky Solera, Glenfiddich 15 Year Old Solera Reserve. Negli ultimi anni sono stati invece i rum di stile spagnolo (Ron) i grandi utilizzatori di questa tecnica di invecchiamento, rum come lo Zacapa Centenario 23 il Matusalem 23 Gran Reserva Solera o il Santa Teresa Antiguo de Solera 1796 sono la massima espressione di questo tipo di blend.

Vediamo ora di spiegare come funziona questo metodo solera, che può anche essere definito come blending frazionario: Immagiamo quindi di avere 3 strati di botti dove lo strato più in alto contiene il rum più giovane, mentre lo strato più in basso contiene il rum più vecchio. Ogni tot anni una quantità compresa tra 10% e il 40% del contenuto delle botti nello strato più in basso viene imbottigliato, queste botti vengono poi colmate con il contenuto delle botti dello strato superiore, ripetendo lo stesso processo a catena fino al primo strato, che verrà invece riempito con il rum nuovo.

Facciamo qualche esempio, immaginiamo di partire da 0 con 3 strati dove nello strato più in basso c’è il rum di 9 anni di invecchiamento, nello strato intermedio il rum di 6 anni e nel primo strato il rum di 3 anni, consideriamo anche un intervallo di imbottigliamento di 3 anni (fig. 1).

Rum Solera Fase 1

Ora, dopo appunto 3 anni il 30% delle botti in basso (chiamate solera) viene imbottigliato, e si procede quindi con il travaso dall’alto in basso, riempiendo poi le botti del primo strato con un nuovo rum invecchiato 3 anni, la situazione al termine del processo viene illustrata nella seguente immagine  (fig. 2).

Rhum Solera Fase 2

Come si può vedere il secondo e il terzo strato sono ora dei blend, ovviamente essendo la prima volta che il processo viene applicato questi sono molto semplici (30% e 70%). Continuando però ad applicare questo metodo ogni tre anni, le percentuali di invecchiamento diventano complicate perchè il secondo e l’ultimo strato sono già dei blend, un ulteriore passaggio infatti porterebbe approsimativamente a questo risultato (fig.3):

Ron Solera Fase 3

La cosa evidente è che la quantità di rum più vecchio è passata in 2 soli passaggi dal 100% al 49%, ripetendo questo processo per cicli molto lunghi si può capire che la percentuale di rum più vecchio diventa una parte minima del contenuto delle botti solera.

E’ quindi ovvio che con questo metodo è impossibile identificare puntalmente gli anni di invecchiamento del rum, per lo sherry qualche volta si indica la media tra il più vecchio e il più giovane dei vini utilizzati, per il rum invece l'indicazione varia da produttore a produttore.

Il grande vantaggio del metodo Solera, oltre a ridurre i tempi di invecchiamento, è quello di permettere una produzione uguale nel tempo, non variando l'aroma e il gusto del rum di anno in anno a secondo della qualità della produzione annuale.

Ecco alcuni esempi di rum invecchiati con il metodo solera:

Dictador 20 anni solera
Millonario 15 anni solera
Zacapa XO solera
Santa Teresa 1796 solera

 

Valutazioni Clienti

Matusalem Ron 23 anni Gran Reserva Solera
il miglior rum rapporto qualità/prezzo...
a.santarossa LEGGI

Bermudez Ron Aniversario
Molto particolare. Da provare....
N.Benedetti LEGGI

El Ron Prohibido Rum Habanero Solera 12
Mi ha stupito con il suo gusto molto particolare. Spedizione veloce e ben imballata considerando la ...
P.CONTI LEGGI

Metodi di pagamento
Visita Rumpassion.com su ShopMania